Laboratorio introduttivo a MAX/Msp/Jitter

Progettare performance live e installazioni interattive significa anche “comporre” i sistemi di generazione, di controllo e di fruizione, in un flusso creativo e rigoroso che procede dal concept verso la programmazione dei sistemi per la produzione e realizzazione del progetto.
Nel corso del laboratorio, tali questioni vengono affrontate con particolare attenzione alla piattaforma di programmazione Max/MSP.
MAX/Msp/Jitter è un linguaggio di programmazione ad oggetti grafici, versatile e intuitivo, per la gestione in tempo reale di stream di dati audio, video e di controllo.

Il software è composto da tre moduli intercomunicanti:
- MAX è dedicato alla parte di controllo e si interfaccia con tutti gli standard (MIDI, DMX, OSC etc);
- Msp, il modulo dedicato all’audio, si correda di tutti gli strumenti di sintesi, sampling e trattamento del segnale (filtri, analisi, linee di ritardo);
- Jitter, infine, è deputato alla generazione e trattamento di dati video e grafici 2d e 3d.

Il laboratorio, tenuto da Stefano Delle Monache, è rivolto a artisti digitali, musicisti, sound designer, appasionati di musica, Vj, sound engineers e a tutti coloro che abbiano conoscenze informatiche e specifiche di base.


Copyright © 2010 nodecode.it